Nella Striscia di Gaza, un palestinese dedica la sua vita al salvataggio di cani

Un uomo dedica la sua vita al salvataggio dei cani

Spesso definito “il dottor Dolittle palestinese”, Saeed el Aer, un residente di Gaza di 45 anni, ha trascorso tutta la sua vita a salvare cani. Quest’uomo è un eroe per i tanti animali senzatetto che sono stati abbandonati.

Nonostante i numerosi problemi che affliggono Gaza, come la guerra, i senzatetto, le interruzioni di corrente e la mancanza di acqua pulita, Saeed el Aer ha dedicato la sua vita a dare una possibilità a questi cani bisognosi.

Ha passato mesi a setacciare le strade di Gaza alla ricerca di animali randagi. La restituisce loro dopo aver guadagnato la loro fiducia e averli nutriti, quindi si propone di trovare loro una casa amorevole.

Con il sostegno di Saeed el Aer, è stata costituita l’Associazione Sulala per la cura degli animali. Said el Aer ha spiegato:

Pattugliamo le strade e li nutriamo per giorni o settimane finché non si abituano a noi. Se succede, li prenderemo e li daremo al club.

Secondo quanto riferito, Saeed el Aer ha speso più di 18.000 dollari per prendersi cura dei 50 cani che ha finora risparmiato.

Ciò include le bollette del veterinario e l’affitto per una fattoria di 2 acri dove vivono i cani che salva.

I volontari preparano il foraggio sulla legna per nutrire i cani nella fattoria nel distretto di Zahra, nel sud di Gaza.

Quando gli animali vengono portati per la prima volta in azienda, vengono tenuti al guinzaglio per alcuni giorni finché non sono più rilassati e liberi di vagare per la proprietà e salutare i visitatori.

Dette affermazioni:

Ora capisci perfettamente chi sono. Appena salgo in macchina, mi vengono addosso da tutta la fattoria.

Saeed el Aer è completamente sorpreso dall’enorme numero di abitanti di Gaza che vogliono visitare la fattoria, nutrire gli animali e prendersi cura di loro.

Like this post? Please share to your friends:
link up search

Videos from internet

Related articles: