I surfisti sentono piangere un bambino balena e sono disponibili al suo aiuto

Un globicefalo bambino esausto arenatosi con la bassa marea è stato salvato dall’annegamento questa settimana, grazie alla gentilezza dei surfisti che si sono rifiutati di ignorare le loro grida di aiuto.

Mercoledì mattina presto, Mauricio Camareno e i suoi compagni sono stati in Costa Rica per catturare alcune onde quando hanno notato uno strano grumo che sporgeva dall’acqua sulla foce di un piccolo fiume nelle vicinanze.

Man mano che si avvicinavano alla ricerca, sentirono l’animale urlare.

“Era molto debole e non riusciva a tenere la testa fuori dall’acqua”, ha dichiarato Camareno, come tradotto dal Costa Rica Star.

Il gruppo ha abbandonato i loro piani per passare la giornata a navigare e si è lanciato in soccorso del piccolo di balena.

Utilizzando tutta la loro energia, portarono il vitello in acque più profonde, più vicino al mare aperto. Tuttavia era così debole che avevano bisogno di tenerlo sul fondo dell’acqua per respirare.

I soccorritori sono rimasti coinvolti in questa nobile attività per più di sei ore, sperimenta Amelia Rueda, abbastanza a lungo perché la balena riacquisti energia.

Per fortuna, i loro sforzi sono stati ripagati. Con l’alta marea, i surfisti condurrebbero la balena in acque più profonde, dove potrebbe nuotare al di sotto della sua energia personale.

lavoro certamente!

Inizialmente stampato su HeavenofAnimals

Like this post? Please share to your friends:
link up search

Videos from internet

Related articles: